Un parco immenso con al centro un castello inglese che da lontano guarda il profilo del Lago Maggiore. Unico in Italia e circondato da una natura meravigliosa questo tudor accoglie i suoi ospiti regalando molte possibilità di ricevimento anche per tantissimi ospiti.

Castello dal Pozzo - Ilaria_e_Fabrizio_232

 

Famose le bellissime cerimonie civili nel parco che poi sono seguite da molteplici soluzioni di aperitivi.

Il parco frontale, il terrazzo con vista Lago il cortile degli stemmi e le sale interne che parlano di racconti storici.

Ogni quadro, ogni tessuto e arredo è parte di un racconto di cavalieri e dame, in questa cornice è belloCastello dal Pozzo - Ilaria e Fabrizio giocare con colori tenui e romantici per stemperare il suo aspetto serio e cupo.

La ristorazione è curata internamente con una cucina tradizionale, gli ospiti possono dimenticare le auto e sostare nell’ampio hotel che è affiancato al Castello per vivere una avventura fuori dal tempo.

Questa location sorge accanto a casa mia anzi è casa mia che un tempo era una depandance del Castello.

Per me il Castello è come il prolungamento del mio giardino quindi mi è sempre piaciuto lavorare presso questa struttura per la fortuna di sentirmi molto vicina ai miei figli.

Certo una volta superato il portale con i draghi è difficile non sentirsi catapultati in un’altra epoca.

castello dal pozzo - Ilaria_e_Fabrizio_313Ricordo che qualche anno fa ho realizzato un matrimonio per dei clienti belga.

Essi mi hanno dato libero arbitrio per concepire un mood romantico e shabbychic che si adeguasse alla struttura inglese del Castello.

In principio ho usato dei fiori di colori caldi che andavano dal rosa tenue al giallo spento intercalati di fioriture selvatiche e bacche bianche di simphoricarpus.

L’effetto doveva essere elegante ma naturale con fiori che dovevano sembrare rubati da un giardino inglese.

Rose grandi e piccole con sfumature diverse e verde spento per accentuarne il colore.Ilaria_e_Fabrizio_083

L’abito della sposa era di Vera Wang comperato a New York. Mille veli sovrapposti con strati sottili e irregolari, un corpetto a ventaglio con velo lungo 10 metri.

La sposa a metà serata si è spogliata e cambiata d’abito indossando un vestito di Stella McCartney rosa.

Le tavole sono state allestite sul terrazzo per poter vedere il Lago maggiore da lontano e le sue luci della sera.

Su ogni tavolo è stato realizzato un canestro di vasetti di versi con mazzetti di fiori selvatici e candele.

Solo il tavolo degli sposi aveva un centrotavola alto con un candelabro sbiancato e una ghirlanda di fiori in tutta la lunghezza.

La sera è scesa e si sono accese le luci calde poste sulle pareti del castello e tutte le candele ai tavoli in più le fiaccole sulla balaustra del terrazzo.

Su ogni fiaccola un cuore di gipsofila e nastri rosa e petali sparsi sulla balaustra.

Per indicare agli ospiti dove sedersi ho creato una colonna alta di legno bianco con un vaso pieno di rose e fiori e ad esso ho applicato dei cartoncini stampati in rosa antico con i tavoli e i nomi degli ospiti.

Gli spazi enormi del Castello Dal Pozzo danno la possibilità di creare scenografie d’impatto con elementi molto voluminosi cosa che in altre location del Lago Maggiore non è possibile realizzare.

Anche nel parco le distanze sono immense e quindi si possono creare cerimonie civili eccezionali molto scenografiche.

Prima di tutto si può usare il bellissimo gazebo e vestirlo di teli bianchi per proteggere gli sposi dal sole e per incorniciare la scena in modo romantico in oltre si può creare una camminata con una passatoia di feltro bianco per l’incedere degli sposi in contrasto con il verde del manto erboso.

Le sedie da scegliere in base allo stile della cerimonia possono essere di legno o rivestite di tessuto.

Io ho una predilezione per le sedie da bistrot o le sedie in metallo bianco lavorate.

La scelta dei fiori è fondamentale poiché va a discrezione dello stile del matrimonio e del gusto della sposa.

In una location così particolare si consiglia l’uso di fiori eleganti e semplici ma mai girasoli.Ilaria_e_Fabrizio_205

I colori migliori realizzati in questa location sono i colori chiari o pastello infatti il Castello Dal Pozzo all’interno è molto cupo quindi va schiarito in caso di pioggia la cerimonia viene allestita all’interno ed è importante non usare colori scuri e pesanti.

Un volta ho realizzato un matrimonio con fiori rossi colore preferito dalla sposa ma ho puntato particolarmente l’allestimento sulla luce e le candele, inoltre ho usato due gradazioni diverse di rossi per dare contrasto e sfumatura alla scenografia.

Mai abbinare il rosso al bianco, l’effetto è dozzinale e scontato inoltre con la presenza di verde si rischia l’effetto bandiera.

Il Castello Dal Pozzo rimane comunque un luogo molto particolare e unico che va valorizzato con linee morbide e con un matrimonio elegante sia nelle scelte del menù sia nelle scelte dei servizi coordinati; una esagerazione di stile può scadere nel volgare e nel cattivo gusto.

Affidarsi a qualcuno che conosce i suoi aspetti positivi e può evitare gli errori scontati è sicuramente garanzia di riuscita per un matrimonio elegante e di grande effetto.

Per informazioni più dettagliate contattami.